top of page

Le Differenze tra Machine Learning (ML) e Deep Learning (DL) e Intelligenza Artificiale


Questi termini sono spesso usati in modo intercambiabile, ma quali sono le differenze che li rendono ciascuno una tecnologia unica?


Le Differenze tra Machine Learning (ML) e Deep Learning (DL) e Intelligenza Artificiale
Le Differenze tra Machine Learning (ML) e Deep Learning (DL) e Intelligenza Artificiale

La tecnologia sta diventando sempre più incorporata nella nostra vita quotidiana di minuto in minuto e, per stare al passo con il ritmo delle aspettative dei consumatori, le aziende fanno sempre più affidamento su algoritmi di apprendimento per rendere le cose più facili. Puoi vedere la sua applicazione nei social media (tramite il riconoscimento degli oggetti nelle foto) o parlando direttamente ai dispositivi (come Alexa o Siri).

Queste tecnologie sono comunemente associati con l'intelligenza artificiale , machine learning , apprendimento profondo , e le reti neurali, e mentre lo fanno tutto il gioco un ruolo, questi termini tendono ad essere utilizzati in modo intercambiabile nella conversazione, che porta a una certa confusione intorno alle sfumature tra di loro. Si spera di poter utilizzare questo post del blog per chiarire alcune delle ambiguità qui.


Come si relazionano intelligenza artificiale, apprendimento automatico, reti neurali e apprendimento profondo?


Forse il modo più semplice per pensare all'intelligenza artificiale, all'apprendimento automatico, alle reti neurali e all'apprendimento profondo è pensarli come bambole russe che nidificano. Ciascuno è essenzialmente un componente del termine precedente.


Come si relazionano intelligenza artificiale, apprendimento automatico, reti neurali e apprendimento profondo?
Come si relazionano intelligenza artificiale, apprendimento automatico, reti neurali e apprendimento profondo?

Cioè, l'apprendimento automatico è un sottocampo dell'intelligenza artificiale. Il deep learning è un sottocampo del machine learning e le reti neurali costituiscono la spina dorsale degli algoritmi di deep learning. In effetti, è il numero di strati di nodi, o profondità, di reti neurali che distingue una singola rete neurale da un algoritmo di apprendimento profondo, che deve averne più di tre.


Cos'è una rete neurale?


Le reti neurali, e più specificamente le reti neurali artificiali (ANN), imitano il cervello umano attraverso una serie di algoritmi. A livello di base, una rete neurale è composta da quattro componenti principali: input, pesi, un bias o soglia e un output. Simile alla regressione lineare , la formula algebrica sarebbe simile a questa:


Formula algebrica
Formula algebrica

Da lì, appliciamolo a un esempio più tangibile, ad esempio se dovresti ordinare o meno una pizza per cena. Questo sarà il nostro risultato previsto, o y-capello. Supponiamo che ci siano tre fattori principali che influenzeranno la tua decisione:

  1. Se risparmierai tempo ordinando (Sì: 1; No: 0)

  2. Se perdi peso ordinando una pizza (Sì: 1; No: 0)

  3. Se risparmierai denaro (Sì: 1; No: 0)

Quindi, supponiamo quanto segue, dandoci i seguenti input:

  • X 1 = 1, dal momento che non stai preparando la cena

  • X2 = 0, poiché stiamo ottenendo TUTTI i condimenti

  • X 3 = 1, poiché stiamo ottenendo solo 2 fette

Per semplicità, i nostri input avranno un valore binario di 0 o 1. Questo tecnicamente lo definisce come un perceptron poiché le reti neurali sfruttano principalmente i neuroni sigmoide, che rappresentano valori dall'infinito negativo all'infinito positivo. Questa distinzione è importante poiché la maggior parte dei problemi del mondo reale non sono lineari, quindi abbiamo bisogno di valori che riducano l'influenza che ogni singolo input può avere sul risultato. Tuttavia, riassumere in questo modo ti aiuterà a capire la matematica sottostante in gioco qui.

Andando avanti, ora dobbiamo assegnare alcuni pesi per determinare l'importanza. Pesi maggiori rendono il contributo di un singolo input all'output più significativo rispetto ad altri input.

  • W 1 = 5, poiché dai valore al tempo

  • W 2 = 3, poiché apprezzi restare in forma

  • W 3 = 2, visto che hai soldi in banca

Infine, assumeremo anche un valore di soglia di 5, che si tradurrebbe in un valore di bias di –5.

Poiché abbiamo stabilito tutti i valori rilevanti per la nostra somma, ora possiamo inserirli in questa formula.


Formula
Formula

Utilizzando la seguente funzione di attivazione, possiamo ora calcolare l'output (ovvero la nostra decisione di ordinare la pizza):


Possibile funzione di Attivazione di una rete neurale
Possibile funzione di Attivazione di una rete neurale

In sintesi:

  1. Y-cappello(il nostro risultato previsto) = Decidi se ordinare o meno la pizza

  2. Y-cappello = (1 * 5) + (0 * 3) + (1 * 2) - 5

  3. Y-cappello = 5 + 0 + 2-5

  4. Y-cappello = 2, che è maggiore di zero.


Poiché Y-cappello è 2, l' uscita dalla funzione di attivazione sarà 1, il che significa che ci sarà da ordinare la pizza (Cioè, che non fa la pizza amore).


Se l'uscita di un singolo nodo è superiore al valore di soglia specificato, quel nodo viene attivato, inviando i dati al livello successivo della rete. In caso contrario, nessun dato viene passato al livello successivo della rete. Ora, immagina che il processo di cui sopra venga ripetuto più volte per una singola decisione poiché le reti neurali tendono ad avere più livelli "nascosti" come parte degli algoritmi di apprendimento profondo. Ogni livello nascosto ha una propria funzione di attivazione, che potenzialmente passa le informazioni dal livello precedente a quello successivo. Una volta generati tutti gli output dagli strati nascosti, vengono utilizzati come input per calcolare l'output finale della rete neurale. Ancora una volta, l'esempio sopra è solo l'esempio più semplice di una rete neurale; la maggior parte degli esempi del mondo reale sono non lineari e molto più complessi.


La principale differenza tra la regressione e una rete neurale è l'impatto del cambiamento su un singolo peso. Nella regressione, è possibile modificare un peso senza influire sugli altri input in una funzione. Tuttavia, questo non è il caso delle reti neurali. Poiché l'output di uno strato viene passato allo strato successivo della rete, una singola modifica può avere un effetto a cascata sugli altri neuroni della rete.



La differenza tra Reti Neurali e Deep Learning?


Sebbene fosse implicito nella spiegazione delle reti neurali, vale la pena sottolinearlo in modo più esplicito. Il "profondo" nell'apprendimento profondo si riferisce alla profondità degli strati in una rete neurale. Una rete neurale composta da più di tre livelli, che includerebbero gli input e l'output, può essere considerata un algoritmo di deep learning. Questo è generalmente rappresentato utilizzando il diagramma seguente:


In che modo il deep learning è diverso dalle reti neurali?
In che modo il deep learning è diverso dalle reti neurali?

La maggior parte delle reti neurali profonde sono feed-forward, nel senso che fluiscono in una sola direzione dall'input all'output. Tuttavia, puoi anche addestrare il tuo modello tramite backpropagation; ovvero, spostarsi in direzione opposta dall'output all'input. La backpropagation ci consente di calcolare e attribuire l'errore associato a ciascun neurone, permettendoci di regolare e adattare l'algoritmo in modo appropriato.



Differenze tra Machine Learning e Deep Learning ?


Come spieghiamo nel nostro articolo sull'hub di apprendimento sul deep learning , il deep learning è semplicemente un sottoinsieme del machine learning. Il modo principale in cui differiscono è nel modo in cui ogni algoritmo apprende e nella quantità di dati utilizzati da ciascun tipo di algoritmo. Il deep learning automatizza gran parte del processo di estrazione delle funzionalità, eliminando parte dell'intervento umano manuale richiesto. Consente inoltre l'uso di grandi set di dati, guadagnandosi il titolo di " apprendimento automatico scalabile " in questa conferenza del MIT. Questa capacità sarà particolarmente interessante quando inizieremo a esplorare maggiormente l'uso di dati non strutturati, in particolare perché si stima che l'80-90% dei dati di un'organizzazione non sia strutturato .


L'apprendimento automatico classico o "non profondo" dipende maggiormente dall'intervento umano per l'apprendimento. Gli esperti umani determinano la gerarchia delle funzionalità per comprendere le differenze tra gli input di dati, che di solito richiedono dati più strutturati per l'apprendimento. Ad esempio, supponiamo che ti mostri una serie di immagini di diversi tipi di fast food, "pizza", "hamburger" o "taco". L'esperto umano di queste immagini determinerebbe le caratteristiche che distinguono ogni immagine come il tipo specifico di fast food. Ad esempio, il pane di ogni tipo di cibo potrebbe essere una caratteristica distintiva in ogni immagine. In alternativa, potresti semplicemente utilizzare etichette, come "pizza", "hamburger" o "taco", per semplificare il processo di apprendimento attraverso l'apprendimento supervisionato.


L'apprendimento automatico "profondo" può sfruttare set di dati etichettati, noti anche come apprendimento supervisionato, per informare il suo algoritmo, ma non richiede necessariamente un set di dati etichettato. Può importare dati non strutturati nella sua forma grezza (ad esempio testo, immagini) e può determinare automaticamente l'insieme di caratteristiche che distinguono "pizza", "hamburger" e "taco" l'una dall'altra.


Osservando i modelli nei dati, un modello di apprendimento profondo può raggruppare gli input in modo appropriato. Prendendo lo stesso esempio di prima, potremmo raggruppare le immagini di pizze, hamburger e tacos nelle rispettive categorie in base alle somiglianze o alle differenze identificate nelle immagini. Detto questo, un modello di apprendimento profondo richiederebbe più punti dati per migliorarne l'accuratezza, mentre un modello di apprendimento automatico si basa su meno dati data la struttura dei dati sottostante. Il deep learning viene utilizzato principalmente per casi d'uso più complessi, come assistenti virtuali o rilevamento di frodi.



Cos'è l'intelligenza artificiale AI o Artificial Intelligence AI ?


Infine, l'intelligenza artificiale è il termine più ampio utilizzato per classificare le macchine che imitano l'intelligenza umana. Viene utilizzato per prevedere, automatizzare e ottimizzare le attività che gli esseri umani hanno svolto storicamente, come il riconoscimento vocale e facciale, il processo decisionale e la traduzione.


Esistono tre categorie principali di AI:

  • Artificial Narrow Intelligence (ANI)

  • Intelligenza generale artificiale (AGI)

  • Super Intelligenza Artificiale (ASI)


L'ANI è considerata AI "debole", mentre gli altri due tipi sono classificati come AI "forti". L'intelligenza artificiale debole è definita dalla sua capacità di completare un'attività molto specifica, come vincere una partita a scacchi o identificare un individuo specifico in una serie di foto. Man mano che ci spostiamo verso forme più forti di IA, come AGI e ASI, l'incorporazione di più comportamenti umani diventa più prominente, come la capacità di interpretare il tono e le emozioni. Chatbot e assistenti virtuali, come Siri, stanno grattando la superficie di questo, ma sono ancora esempi di ANI.

L'intelligenza artificiale forte è definita dalla sua capacità rispetto agli esseri umani.

L'Intelligenza Generale Artificiale (AGI) si esibirebbe alla pari di un altro essere umano mentre la Super Intelligenza Artificiale (ASI), nota anche come iperintelligenza, supererebbe l'intelligenza e l'abilità di un essere umano. Nessuna delle due forme di IA forte esiste ancora, ma la ricerca in corso in questo campo continua. Poiché quest'area dell'IA è ancora in rapida evoluzione, il miglior esempio che posso offrire su come potrebbe apparire è il personaggio Dolores nello show della HBO Westworld .



Grazie mille per la lettura, condividi e commenta l'articolo.

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
PCR (5).gif
PCR (4).gif
PCR.gif
PCR.gif
PCR.gif
PCR.gif
PCR (5).gif
3.gif
Vediamo se riesci a cliccarmi ! Nascondo una Sorpresa... (2).png

Ciao 

🤗 Articoli consigliati dalla nostra
Intelligenza Artificiale in base ai tuoi interessi

Correlazione Alta

Correlazione Media

Correlazione Bassa

Iscriviti

VUOI DIVENTARE UN MEMBRO DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE ITALIA GRATUITAMENTE E TRARNE I SEGUENTI BENEFICI?

Corsi Gratis

più di 150 lezioni online

Dataset Gratis

più di 150o dataset