top of page

I diversi modelli di apprendimento automatico, Machine Learning


Il Machine Learning, pilastro dell'intelligenza artificiale, si articola in diverse metodologie, ognuna con specifiche caratteristiche e applicazioni. In questo articolo, esploreremo i tre principali approcci al Machine Learning, offrendo un'analisi dettagliata dei loro processi e delle loro implicazioni. Scopriremo come l'Apprendimento con Supervisione, l'Apprendimento Rinforzato e l'Apprendimento senza Supervisione guidino lo sviluppo di modelli predittivi e decisionali, aprendo le porte a un vasto mondo di possibilità nell'ambito dell'intelligenza artificiale.


Vediamo subito quali sono i tre sottogruppi del Machine Learning:


Apprendimento con Supervisione: Predire il Futuro con Dati Etichettati

Il primo pilastro del Machine Learning è rappresentato dall'Apprendimento con Supervisione, un metodo che si basa sull'utilizzo di dati già etichettati per creare modelli predittivi. Attraverso un processo di addestramento su un insieme di dati di input e output, l'algoritmo impara a fare previsioni su nuovi dati. Questo approccio, essenziale per molte applicazioni pratiche, richiede l'intervento di esperti per la corretta strutturazione dei dati e la scelta degli algoritmi più adatti.


L'obiettivo dell'Apprendimento con Supervisione consiste nel creare un modello partendo da Dati di Addestramento già etichettati, grazie al quale saremo in grado di fare previsioni su dati nuovi o futuri.


Ora vediamo nello specifico come questo sia possibile.


Ti propongo il seguente schema:


machine learning
Schema apprendimento supervisionato | I.A. Italia

Per farti capire meglio suddividiamo il processo di Apprendimento con Supervisione in 3 step.

  • step 1 : Per far in modo che il nostro programma possa predire o classificare un target abbiamo bisogno di un set di dati ( Dataset ) all' interno del quale avremo delle "variabili indipendenti" ( nello schema X1 e X2 ) e una "variabile dipendente" ( nello schema Y ) la quale sarà il nostro target.

  • step 2 : Una volta raccolti i dati e preparato accuratamente il nostro set di dati, lo daremo in pasto ad un algoritmo di apprendimento. L'obiettivo del programma sarà quello di trovare una funzione o un iperpiano (in base alle dimensioni di input) in grado di descrivere o dividere/classificare il target.

  • step 3 : Quando il nostro algoritmo avrà terminato ci darà in output il modello, grazie al quale saremo in grado di poter effettuare le nostre previsioni.


Il termine "Supervisione" ci fa intendere che questo tipo di apprendimento non viene effettuato autonomamente dalla macchina, c'é infatti il bisogno di un contributo da parte di un esperto. Nello step 1 sarà proprio l'esperto a dover creare una struttura dati che la macchina può leggere ( ad esempio un foglio excel, un file Json o un file di testo ). Nello step 2 sarà sempre un esperto a valutare quale algoritmo applicare per ottenere i risultati migliori. Ecco quindi perché si parla di "Supervisione".



Apprendimento Rinforzato: Il Cammino verso l'Autonomia

L'Apprendimento Rinforzato introduce una prospettiva differente, in cui un agente interagisce con un ambiente, ricevendo ricompense o punizioni in base alle azioni intraprese. Questo paradigma, ispirato al concetto di apprendimento tramite esperienza, è fondamentale per lo sviluppo di sistemi autonomi capaci di prendere decisioni in contesti complessi.


Attraverso iterazioni continue, l'agente perfeziona le proprie strategie, apprendendo dall'esperienza e migliorando le proprie prestazioni nel tempo.

Questo tipo di Apprendimento è molto diverso dal tipo di apprendimento visto precedentemente, anche se da esperti del settore viene considerato un sottogruppo dell'Apprendimento con Supervisione.


machine learning
Schema apprendimento rinforzato | I.A. Italia

Come prima, ti propongo un semplice schema per provare a spiegarti come funzioni.

Al principio di questo Apprendimento abbiamo un Agente, ossia un algoritmo che riceve in input lo stato dell'ambiente dove si trova.

Questo Agente in base agli input ricevuti effettua un'azione, la quale viene valutata da una Funzione Ricompensa che genera un feedback per il nostro Agente il quale ricalcolerà la prossima azione in base alla ricompensa ricevuta.

machine learning
Esempio | I.A. Italia

Vediamo ora un esempio:


Immaginiamo che il nostro Agente sia un topolino e immaginiamo si trovi all'interno di un labirinto ( Ambiente ) con l'obiettivo di arrivare ad una carota ( Target ).

Il nostro Agente è in grado di muoversi all'interno dell'ambiente quindi é in grado di compiere delle azioni.

Come puoi vedere dall'immagine, abbiamo supposto che la prima matrice sia il labirinto e gli zeri dentro le celle siano le ricompense di partenza.

Dopo aver allenato il nostro Agente, questo avrà trovato le giuste ricompense per arrivare alla soluzione del labirinto, mangiando finalmente la sua carota!





Apprendimento senza Supervisione: Alla Ricerca della Struttura Nascosta

Prima della spiegazione ci tengo a farti notare quanto sia

spaventoso il termine Apprendimento Senza Supervisione 😂.


L'Apprendimento senza Supervisione si distingue per la sua capacità di estrarre informazioni da dati non etichettati, rivelando strutture nascoste o pattern significativi. Questo approccio, particolarmente utile in contesti in cui mancano etichette o target definiti, consente di identificare relazioni e cluster all'interno di grandi volumi di dati. Attraverso algoritmi di clustering e altre tecniche, l'Apprendimento senza Supervisione offre nuove prospettive nell'analisi e nell'interpretazione dei dati, alimentando la scoperta e l'innovazione.


Come hai potuto notare i primi due tipi di Apprendimento per arrivare ad un modello o ad un obiettivo hanno bisogno di un insieme di dati strutturati (ad esempio un file excel o una matrice). Questo tipo di apprendimento invece riceve in input una grande mole di dati non etichettati, quindi dove non selezioniamo un target come la Y o la carota vista prima. Trova invece delle possibili strutture che traggono informazioni inizialmente non leggibili o nascoste da questi dati.


Supponiamo di possedere una marea di dati riguardanti gli interessi dei nostri clienti e di non riuscire a trovare delle profilature adatte: cosa fare?


Decidiamo di dare in pasto i nostri dati ad un algoritmo di Apprendimento Senza Supervisione e questo algoritmo ( chiamato clustering ) senza avere un target sará in grado di ricercare e trovare dei sottogruppi dei clienti in base ai loro interessi.


Ecco nell'immagine sottostante un esempio di quanto appena detto:

clustering
Esempio di Clustering | I.A. Italia


Come Implementare l'Apprendimento con Supervisione: Passaggi Chiave

Per implementare con successo l'Apprendimento con Supervisione, è fondamentale seguire una serie di passaggi chiave che garantiscono la corretta strutturazione dei dati e la scelta degli algoritmi più adatti.


Durante la fase di preparazione dei dati, è essenziale identificare e selezionare le variabili indipendenti e dipendenti, creando un dataset ben strutturato e bilanciato. Attraverso tecniche di pre-elaborazione e normalizzazione, è possibile ottimizzare la qualità dei dati e ridurre il rischio di overfitting.


Una volta preparato il dataset, è necessario selezionare l'algoritmo più adatto alle specifiche caratteristiche del problema. Dalle classiche regresioni lineari alle complesse reti neurali, esistono numerose opzioni disponibili, ciascuna con vantaggi e limitazioni.


L'ultimo passo consiste nell'addestrare il modello utilizzando il dataset di addestramento e valutarne le prestazioni utilizzando un dataset di test separato. Attraverso iterazioni continue di addestramento e valutazione, è possibile affinare il modello e migliorarne le capacità predittive.


In questo contesto, è importante sottolineare l'importanza dei dati di alta qualità e della scelta accurata degli algoritmi, fattori determinanti per il successo dell'Apprendimento con Supervisione.


Scopri di più sull'Apprendimento con Supervisione qui.


L'Apprendimento Rinforzato nell'Intelligenza Artificiale: Principi e Applicazioni

L'Apprendimento Rinforzato rappresenta un approccio fondamentale nell'ambito dell'Intelligenza Artificiale, consentendo agli agenti di apprendere attraverso l'interazione con l'ambiente circostante.


Uno dei principali vantaggi di questo approccio è la sua capacità di gestire ambienti complessi e dinamici, dove le regole e le relazioni possono cambiare nel tempo. Attraverso l'uso di funzioni di ricompensa e punizione, gli agenti sono in grado di apprendere strategie efficaci per massimizzare il loro successo nel contesto specifico.


Tra le applicazioni più significative dell'Apprendimento Rinforzato, si annoverano i sistemi di gioco, dove gli agenti possono imparare a giocare a giochi complessi come scacchi e Go, e le applicazioni robotiche, dove gli agenti possono apprendere a navigare in ambienti sconosciuti e compiere compiti complessi.


Attraverso l'analisi di casi di studio e la sperimentazione pratica, gli esperti del settore stanno continuamente migliorando le capacità degli agenti rinforzati, aprendo la strada a nuove frontiere nell'Intelligenza Artificiale.




L'Apprendimento senza Supervisione: Alla Scoperta dei Pattern Nascosti

L'Apprendimento senza Supervisione si distingue per la sua capacità di estrarre informazioni significative da dati non etichettati, rivelando pattern nascosti e relazioni complesse.

Una delle tecniche più comuni utilizzate nell'Apprendimento senza Supervisione è il clustering, che consente di raggruppare dati simili in cluster distinti. Attraverso l'analisi dei cluster e la visualizzazione dei risultati, è possibile identificare strutture nascoste nei dati e ottenere insight preziosi sulle relazioni tra le variabili.


Altre tecniche utilizzate nell'Apprendimento senza Supervisione includono l'analisi delle componenti principali (PCA), la riduzione della dimensionalità e l'analisi delle anomalie, che consentono di identificare pattern inusuali o comportamenti anomali nei dati.


Grazie alle sue capacità di esplorazione e scoperta, l'Apprendimento senza Supervisione è fondamentale per una vasta gamma di applicazioni, dall'analisi dei social media alla segmentazione del mercato e altro ancora.




Grazie mille per la lettura, condividi per sostenerci


1 Comment

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
Deep Learning And Co.
Deep Learning And Co.
Dec 20, 2020

ottima spiegazione, sintetica ma interessante


Like
PCR (5).gif
PCR (4).gif
PCR.gif
PCR.gif
PCR.gif
PCR.gif
PCR (5).gif
3.gif
Vediamo se riesci a cliccarmi ! Nascondo una Sorpresa... (2).png

Ciao 

🤗 Articoli consigliati dalla nostra
Intelligenza Artificiale in base ai tuoi interessi

Correlazione Alta

Correlazione Media

Correlazione Bassa

Iscriviti

VUOI DIVENTARE UN MEMBRO DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE ITALIA GRATUITAMENTE E TRARNE I SEGUENTI BENEFICI?

Corsi Gratis

più di 150 lezioni online

Dataset Gratis

più di 150o dataset

Ebook Gratis

più di 10 libri da leggere

Editor Gratis

un editor python online

Progetti Gratis

più di 25 progetti python

App Gratis

4 servizi web con I.A.

Unisciti Ora a oltre
1.000.000
di lettori e appassionanti d'I.A.

Tutto ciò che riguarda l'intelligenza Artificiale, in unico posto, in italiano e gratis.

MEGLIO DI COSI' NON SI PUO' FARE

Dopo l'iscrizione riceverai diversi Regali

VUOI SCRIVERE ARTICOLI INSIEME A NOI.

Grazie

bottom of page